IG XIV, il volume di Inscriptiones Graecae che il piano editoriale di Adolf Kirchhoff aveva destinato ad accogliere le epigrafi provenienti dalle regioni occidentali dell’ecumene antica (Italia, Sicilia, Sardinia, Gallia, Hispania e Germania), è stato pubblicato da Georg Kaibel nell’ormai lontano 1890. La Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften ha recentemente pianificato la nuova edizione del volume.

Officina di IG XIV2 nasce con l’intento di sostenere questo progetto, rivolgendo l’attenzione soprattutto alle epigrafi provenienti dal territorio dell’odierna Italia. Si propone di contribuire a creare una comunità scientifica che si scambia idee, informazioni, competenze, letture, interpretazioni: la qualità della nuova edizione di IG XIV dipenderà infatti in larga misura dalla sinergia e dalla collaborazione fra tutti coloro che sono coinvolti nel lavoro sul campo.

A tal fine Officina di IG XIV2 organizza in primo luogo dei Seminari che intendono essere uno spazio di confronto e dialogo scientifico tra specialisti e interessati all’epigrafia greca in cui presentare e discutere i lavori preparatori al nuovo volume. Sono previsti tre Seminari annuali in cui vengono discussi testi inediti o novità di lettura e interpretazione di documenti già noti: per assicurare un’edizione e un’esegesi dei testi quanto più corretta e soddisfacente, la presentazione di uno specialista sarà seguita da un dibattito ispirato al più aperto e disteso spirito di collaborazione scientifica.

Officina di IG XIV2 desidera anche stimolare la pubblicazione di studi scientifici sul materiale epigrafico proveniente dall’Italia: sede d’elezione sarà la rivista Axon. Iscrizioni storiche greche, in una sezione espressamente dedicata.

Per contribuire ai lavori dell'Officina di IG XIV2 clicca qui.